Come la Cnn geolocalizza i video dei social sull’Ucraina

Come la Cnn geolocalizza i video dei social sull’Ucraina

La situazione in Ucraina rappresenta una vera minaccia per la sicurezza in tutta Europa. Tra fake news e disinformazione è in atto una guerra parallela a quella militare. Gli strumenti Osint (open source intelligence) permettono oltre che effettuare un monitoraggio geografico dell’attività militare russa, anche di geolocalizzare e analizzare i video di quello che sta accadendo in Ucraina.

Quando parliamo di giornalismo che usa fonti e metodi osint, l’espressione “open source” non si riferisce al movimento del software open source ma alla natura integralmente pubblica dei dati analizzati.

Dai video TikTok dei carri armati a Belgorod alle clip Telegram degli attacchi vicino a Kiev, i filmati dei social media hanno svolto un ruolo chiave nella copertura delle notizie dell’Ucraina, rivelando nuovi attacchi e movimenti militari.

Ma assicurarsi che i video e le immagini siano reali, accurati e correttamente etichettati è fondamentale nel mezzo di una campagna di disinformazione che circonda l’offensiva russa in Ucraina.
Il team investigativo della Cnn ha monitorato il flusso costante di informazioni dai social media utilizzando diversi strumenti per filtrare il ‘rumore’ e selezionare video pertinenti per la copertura da geolocalizzare e verificare.
Utilizzare elenchi Twitter di aggregatori di video locali, influencer ed esperti di Osint, oltre a seguire account chiave su Telegram e TikTok, sono i primi passi per essere sempre aggiornati su tutto ciò che viene dall’offensiva.

Esempio di indagine della Cnn

Il 24 febbraio è iniziato a circolare sui social media un video di elicotteri che volavano sospettosamente in mezzo a un grande pennacchio di fumo nero che si alzava verso il cielo.
Alcuni post includevano la posizione segnalata vicino all’aeroporto di Hostomel, a circa 25 chilometri da Kiev.
Quando questo video ha iniziato a circolare sui social media – spiegano i giornalisti della Cnn – non era ancora stato confermato che i russi fossero da nessuna parte vicino a Kiev, quindi è diventato urgente provare a verificare questo filmato.
Trovare dove erano stati originariamente pubblicati i video dei social media è abbastanza importante per comprendere il contesto e aiutare a eliminare i vecchi video. Se il video fosse stato condiviso per la prima volta su Telegram, ad esempio, conserverebbe i metadati a differenza della maggior parte delle piattaforme di social media, fornendo informazioni cruciali sull’ora e sul luogo in cui è stato registrato.
Il primo passo – spiegano – è assicurarsi che il video non sia vecchio, quindi è buona norma eseguire una ricerca inversa delle immagini su Google dei codici temporali chiave del filmato.
Un altro buon consiglio per confermare l’autenticità del video è controllare se il tempo nel video si adatta al tempo riportato dalle previsioni, e possiamo farlo controllando su siti web come Wolfram Alpha, per esempio.
In questo caso, sui motori di ricerca o sul meteo non è emerso nulla di sospetto, il che ha permesso di passare al passaggio successivo: analizzare gli indizi visivi nel video.
Se il filmato avesse avuto caratteristiche distintive come una chiesa o un monumento, sarebbe stato possibile ritagliare l’immagine e fare un’altra ricerca parallela su Google per trovare la posizione. Oppure, come in questo caso, la caratteristica distintiva è un edificio giallo, una fabbrica di qualche tipo con una struttura sul tetto più piccola in cima. In primo piano c’erano due case bianche e un grande edificio grigio piatto a destra, insieme a un edificio piatto basso blu.
Cercando su Google Earth, c’era solo un’opzione in cui questa disposizione era possibile, non lontano dall’aeroporto di Hostomel. (50°34’57.47″N 30°15’25.19″E)
A questo punto – continuano i giornalisti della Cnn – hanno costruito un panorama utilizzando screenshot del video e utilizzato forme colorate per abbinare edifici identici.
È importante considerare la data di registrazione di queste immagini nel caso ci siano nuove aggiunte nell’area. E se ci sono immagini satellitari aggiornate della zona, ancora meglio.
I dati sul fuoco attivo della NASA forniscono anche dati sulle aree colpite da un incendio.
Dopo aver geolocalizzato il filmato, le autorità ucraine hanno confermato di aver abbattuto un elicottero a Hostomel.
Come ultimo passo hanno inviato il filmato geolocalizzato a Matthew Chance della Cnn, presente nelle vicinanze, e si è immediatamente recato all’aeroporto di Hostomel. Una volta lì, ha assistito a un vero e proprio scoop:
“Francamente, non sapevamo nemmeno che le forze russe sarebbero state qui. Pensavamo che fossero le forze ucraine … Siamo venuti a parlare con loro … ma durante la conversazione è emerso solo che sono tutti russi e non ci sono forze militari ucraine in vista…” (Google translator)
Cnn
Condividi

banner seonsite

camperando

camperando

Girandolando

girandolando

Vintage Italian Fashion

vintage italian fashion

Coondivido

coondivido

Seonsite – studio

seonsite studio

Archivio

Calendario

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031