The Morning Show: Dal #MeToo alla disuguaglianze nell’era digitale

The Morning Show

“The Morning Show” è una serie televisiva drammatica statunitense che esplora il mondo del giornalismo televisivo mattutino e affronta temi come il movimento #MeToo. La serie è stata trasmessa su Apple TV+ a partire dal 2019 e vede nel cast attori come Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Steve Carell.

Nel fervore post-pandemico, The Morning Show ritorna sul palco della discussione, spingendosi oltre le tematiche del #MeToo per abbracciare il confronto su razzismo, disuguaglianze e i titani digitali nell’era contemporanea.

Inizialmente battezzato #MeToo, il movimento diventa la trama centrale della serie, non una moda passeggera ma un racconto corale di un disagio sociale globale.

La prima stagione, con le eccezionali performance di Jennifer Aniston e Reese Witherspoon, scava nelle dinamiche del Morning Show, svelando il patriarcato e la denuncia di abusi sessuali.

La narrazione si sviluppa attraverso le prospettive di due donne potenti, Aniston e Witherspoon, produttrici della serie e portatrici di una voce forte nel contesto americano. The Morning Show si evolve in un racconto meta-televisivo, affrontando il confronto generazionale tra donne che, inizialmente rivali, si trasformano in alleate determinate a vendicare le ingiustizie subite, in particolare da parte di Mitch, co-conduttore del programma.

The Morning Show. Una prestige soap del XXI Secolo prodotta e diretta da donne

Ispirata alle vicende di Matt Lauer, anchorman del Today Show accusato di molestie nel 2017, la prima stagione si svela come una cronaca coraggiosa e attuale. La seconda stagione, inserendo la pandemia, esplora il presunto pentimento del molestatore seriale, una storia lesbica con un outing forzato e una complicata connivenza di Alex con Mitch.

Il racconto si dipana attraverso un intricato intreccio di temi, inclusi il razzismo, la presenza del CEO manipolatore Cory, e le perdite post-pandemiche delle piattaforme streaming, rappresentate da UBA+. The Morning Show, una “prestige soap” del XXI secolo, diretta e prodotta da donne, cattura l’attenzione con tematiche universali, un cast di prim’ordine, e una scrittura intelligente che si nutre della realtà contemporanea.

Dopo il mea culpa di Alex durante la pandemia, la trama si sviluppa in una terza stagione che intriga con diverse sfaccettature seriali, tra cui la disparità salariale, il razzismo istituzionalizzato e l’ascesa di un nuovo antagonista, Paul. La serie, pur meno focalizzata sulla drammaturgia, offre una contemporaneità che la colloca tra le migliori produzioni del suo genere.

Non solo sfruttamento, sessismo e abusi nel mondo del giornalismo televisivo. La serie esplora in modo approfondito le dinamiche di potere, le molestie sessuali e le conseguenze di comportamenti inappropriati sul posto di lavoro. La serie si propone di mettere in luce le complessità e le contraddizioni presenti nelle relazioni interpersonali e professionali, offrendo uno spaccato della società contemporanea e delle sfide legate alla parità di genere e al rispetto sul luogo di lavoro.

Già vincitrice di Emmy, SAG e Critics Choice Award, è stata confermata per una quarta stagione.

I personaggi principali di “The Morning Show”

  1. Alex Levy (interpretata da Jennifer Aniston): È la co-conduttrice del popolare programma televisivo mattutino. Dopo lo scandalo sessuale che coinvolge il suo co-conduttore, si trova a lottare per mantenere il suo ruolo di punta nello show.
  2. Bradley Jackson (interpretata da Reese Witherspoon): È una giornalista sul campo che diventa la nuova co-conduttrice del programma. La sua presenza porta a una forte rivalità con Alex e porta nuove dinamiche nello show.
  3. Mitch Kessler (interpretato da Steve Carell): È il co-conduttore di lunga data di Alex, licenziato a seguito di uno scandalo sessuale. Il suo licenziamento scatena una serie di eventi che cambiano radicalmente lo show e la vita dei personaggi.
  4. Cory Ellison (interpretato da Billy Crudup): È il produttore esecutivo del programma e un personaggio chiave nello sviluppo della trama. La sua personalità carismatica e spregiudicata lo rende un elemento centrale nello show.
Torna in alto