La crisi tra Ucraina e Russia sta generando diffuse preoccupazioni in quasi tutti i Paesi del mondo: anche l’Italia teme per le possibili conseguenze. In particolare, il nostro Paese è legato a Mosca per l’approvvigionamento di gas naturale, visto che ogni anno importiamo dall’ex-URSS mediamente il 40% del gas naturale che consumiamo.

Come si estrae il gas naturale dal sottosuolo?

Oggi il gas metano è la fonte energetica più utilizzata in Italia (40% circa del mix energetico) ed è la principale materia prima con cui sono alimentati i sistemi di riscaldamento e le cucine nelle nostre abitazioni. In questi mesi con l’incalzare della crisi energetica, l’aumento dei prezzi del gas e le ripercussioni del conflitto tra Russia e Ucraina ci stiamo rendendo conto di quanto siamo dipendenti dal gas.

Prima di arrivare nelle nostre case, il gas deve compiere un lungo viaggio: ma come viene estratto?

In questo video Geopop spiega come avviene l’estrazione del gas naturale, gli studi condotti prima delle perforazioni, come si perfora un pozzo e cosa si fa una volta che è stato estratto dal sottosuolo.

 

Condividi