“La gente che mi critica per la mia relazione con Coccia Colauida è la stessa che poi il giorno dopo mi chiede i favori”: questa l’ultima rivelazione fatta dalla senatrice Pezzopane a Repubblica.tv.

La Pezzopane non si sbilancia e non fa nomi anche se a molti, da una descrizione così vaga, potrebbe venire in mente più di una persona. Chi altro potrebbe bussare alla porta della senatrice che da anni non ne azzecca una: dalla #leggePezzopane sulla ricostruzione al progetto di Capitale Europea della Cultura, alla promessa visita di Renzi, la credibilità della Pezzopane, infatti, non è mai stata così bassa. A parte il fatto che insiste – la Pezzopane scordarella – con lo sproloquio sulla ‘sua’ legge che dice ‘ad oggi l’unica legge organica prodotta sulla ricostruzione’, per una volta, non possiamo che darle ragione: solo dei disperati (“falliti invidiosi”, ha scritto in passato SuperStefy) potrebbero sostenere un atteggiamento così ipocrita sulla sua splendida storia d’amore con lo spogliarellista più invidiato d’Italia (“arrivato secondo a Mister Italia”, continua a scrivere ancora oggi La Repubblica rilanciando l’intervista dell’indomita Stefy vittima delle angherie dei suoi concittadini).

Laquilablog.it, 21 luglio 2015

Condividi