“Dire il male” e non “dire male”: gli organizzatori della manifestazione “Pianeta Maldicenza 2014” scommettono tutto su questa sottile quanto opinabile differenza che, secondo loro, sarebbe sufficiente a trasformare il pettegolezzo da deprecabile vizio in encomiabile virtù. Sarà per questo che, anche quest’anno, cultori della Maldicenza come il sindaco Massimo Cialente e l’assessore comunale alla Cultura, Betty Leone, non hanno esitato a metterci la faccia -e il denaro pubblico- per sponsorizzare ciò che nel resto d’Italia viene ancora considerato alla stregua di un odioso malcostume da censurare.

“Antichi!”: avrebbe potuto urlare il Sindaco al resto della nazione nel corso della conferenza stampa di presentazione della quattro giorni dedicata alla buona pratica del pettegolezzo. Ma le feste natalizie appena concluse, oltre ad aver fatto dimenticare a Cialente le sue recenti lamentele contro “la maldicenza che regna in città”, devono anche aver mitigato il suo carattere irruente. Quindi, oggi, nessun sproloquio, neanche sulla sua pagina FaceBook.

Al contrario, durante la conferenza stampa di presentazione tenuta oggi in Municipio, le attenzioni e l’entusiasmo del Sindaco e dell’assessore alla “cultura” sono state tutte per il particolare coinvolgimento dei giovani aquilani previsto dalla nona edizione della rassegna agnesina “Il Pianeta Maldicenza”. Un vero e proprio rito di iniziazione che sicuramente garantirà il proseguire di questa prestigiosa tradizione “Culturale” aquilana.

Un programma nutrito quello della rassegna 2014, organizzata dall’associazione culturale “Confraternita dei ‘devoti’ di Sant’Agnese” e che in questa edizione si svolgera’ dal 16 al 19 gennaio nel cuore della “citta’ ancora ferita” nella formula impegnativa delle quattro giornate, con il patrocinio del Comune e il sostegno della Bper. In sintesi, la nona edizione prendera’ il via giovedi’ 16 gennaio presso il Liceo “D. Cotugno” con la seconda edizione del convegno sul tema “Il dialetto come presidio dell’identita’ civica” a cura della Societa’ Dante Alighieri dell’Aquila. Ci sara’ un contributo del professor Tullio De Mauro, linguista di fama, e un concerto dei gruppi aquilani Dadadub Sound System e Trio 99.

Dopo altri due giorni di solenni celebrazioni, finalmente domenica 19 gennaio, nella quarta giornata, all’interno della suggestiva cornice in cemento armato del Ridotto del Teatro Comunale, avrà il via l’ormai tradizionale concorso d’arte critica al quale parteciperanno, per la prima volta, anche i lavori presentati da studenti, in particolare del Liceo Cotugno e dell’Istituto I.I.S. (ex Itis). A seguire in piazza Palazzo e dintorni consegna del Palio di Sant’Agnese alla confraternita vincitrice e premiazione del vincitore dell’Agnesino 2014. La municipalita’- non bastasse il patrocinio- offrira’ a tutti brindisi caldo preparato dall’Ana-Gruppo Alpini “M. Iacobucci” dell’Aquila e dolci di Sant’Agnese preparati dal Club Devote di Sant’Agnese con treccia di Sant’Agnese preparata, su loro ricetta, dagli studenti dell’Istituto Alberghiero dell’Aquila. Allietera’ la serata Dante Sorrentino e la sua Jazz Band. Per l’evento annullo filatelico speciale (a cura di Dino Durastante) con artistica cartolina dedicata alla ricostruzione della citta’ realizzata dal fotografo Raniero Pizzi.

L’Aquilablog.it, 7 gennaio 2014

Condividi