Le potenzialità del metaverso interessano anche il mondo del lavoro. La metà dei dipendenti è pronta a primi meeting virtuali.

Il termine deriva dalla fusione della preposizione greca “meta” con “universo” e identifica un mondo totalmente virtuale. L’origine del termine è da ricercarsi nel romanzo di fantascienza post cyberpunk “Snow Crash” di Neal Stephenson, pubblicato nel 1992, il quale racconta appunto di un mondo in tre dimensioni totalmente virtuale; in questo, le persone vivono e interagiscono attraverso degli avatar. La tecnologia che sta pian piano evolvendo ed è destinata a cambiare notevolmente il nostro stile di vita e le nostre abitudini e porterà significative novità anche nel mondo del lavoro.

Per tastare il terreno, Microsoft ha attuato un sondaggio davvero indicativo. Dal recente rapporto Work Trend Index, sembra che la maggior parte dei lavoratori sia aperta a svolgere almeno parte del proprio lavoro nel metaverso.

Circa il 52% dei lavoratori “è aperto all’utilizzo di spazi immersivi digitali nel metaverso per meeting o attività di gruppo già dal prossimo anno”. I dipendenti restanti (47-48%) non sono d’accordo a presentarsi ai meeting attraverso i propri avatar digitali. L’entusiasmo per questa nuova introduzione viene soprattutto dai lavoratori più giovaniil 51% della Gen Z e il 48% dei lavoratori millennial sono interessati all’uso del metaverso per i meeting di lavoro. Al contrario, solo il 27% dei Baby Boomer è pronto ad accogliere la novità con entusiasmo.

Il lockdown forzato dovuto alla pandemia, in realtà, ha accelerato questo processo ed è è sorprendente, oggi, scoprire quante persone siano aperte all’idea di usarlo, soprattutto sul posto di lavoro per effettuare meeting e incontri.

L’universo digitale potrebbe accontentare sia i manager che vogliono rimanere in contatto con il proprio team che i dipendenti desiderosi di lavorare da casa.

Si tratta solo di aspettare gli ulteriori sviluppi ma la modalità di incontro attraverso meeting aziendali in realtà virtuale sta per essere sdoganata definitivamente.

Condividi