“Non conosco in numeri esatti perché sono dati della compagnia, ma so con certezza che le vendite stanno andando bene”, assicurava Giuseppe Musarella, solo dieci giorni fa, alla stampa locale. L’amministratore della XPress, società privata che gestisce l’ Aeroporto dell’Aquila finanziato con fondi pubblici, ignorava ancora che le vendite e le prenotazioni per il volo Milano-L’Aquila non erano mai partite sul sito della coraggiosa compagnia aerea Twin Jet. Sul sito della piccola compagnia aere francese, infatti, il modulo per l’acquisto dei biglietti, dopo tanti annunci, è stato finalmente attivato solo ieri mattina. I prezzi ufficiali partono dai 198,49 euro a tratta per la tariffa “easy”, fino ad arrivare alla stratosferica cifra di 348,49 euro a tratta per la tariffa “open” (solo ieri la Lufthansa ha lanciato un’offerta per voli a/r su Monaco a 107,oo euro).

Il vettore della Twin Jet è un piccolo bimotore da 20 posti che, se effettuerà a pieno carico tutti i voli Milano-L’Aquila preventivati fino al prossimo ottobre, riuscirà a avio trasportare poco più di  1.200 passeggeri nel capoluogo abruzzese. Uno straordinario “volano per l’economia e il turismo del territorio”, giurano all’unisono i politici locali sicurissimi di quel che dicono.

Sarà. Ma per la preoccupazione di non vedere atterrare nessun intrepido viaggiatore proprio il prossimo 26 maggio, giorno del primo volo, quando gli occhi di tutte le telecamere e dei giornalisti saranno puntati sull’Aeroporto dei Parchi, la XPress è dovuta urgentemente passare al piano di emergenza. 
Sul sito della società di Musarella, solo ieri, è stata lanciata la svendita “last minute” dei biglietti aerei a 99 euro a tratta. L’offerta sarà valida da oggi fino a dopodomani. Per ottenere questo fantastico prezzo non bisognerà contattare la compagnia aerea, bensì direttamente l’Aeroporto al numero 0862.196.57.57.

Aspettiamo con impazienza il giorno in cui il sindaco dell’Aquila metterà a disposizione direttamente il suo numero di cellulare, o quello dell’Assessore all’Aviazione Emanuela Iorio, per spronare i cittadini aquilani a comprare finalmente questi benedetti venti biglietti. Così forse, oltre agli insulti, “L’Aquila finalmente tornerà a volare”.

L’Aquilablog, 21 maggio 2014

Condividi