Nel parlamento giordano, quasi interamente maschile,  martedì è scoppiato un vero e proprio scontro quando si è trovato a discutere, in maniera molto colorita e ‘maschia’, sull’introduzione del sostantivo femminile arabo per “cittadina giordana” (Jordanian citizen) nella costituzione.

Sono volati pugni l’un l’altro mentre alcuni gridavano che era “inutile” l’introduzione del termine. La rissa è scoppiata quando un deputato ha rifiutato l’invito del presidente del Parlamento a lasciare l’aula: prima ci sono state urla, poi pugni, ripresi e trasmessi in diretta dalla televisione nazionale per diversi minuti.

Cosa diranno le loro mogli dopo che questo video diventerà virale?

 

Condividi