di Maria Cattini – L’Aeroporto di Preturo non decolla, lo stadio di Acquasanta (apertura prevista inizialmente a novembre) è ancora letteralmente nel pantano, e anche la promessa apertura del piccolo campo d’atletica di Piazza d’Armi è rinviato a data da destinarsi, malgrado i milioni di euro investiti dal Comune per il suo sfarzoso ripristino. Secondo alcune voci raccolte da AbruzzoWeb, sarebbe arrivato il definitivo ‘stop’ all’iter di affidamento della struttura, “a causa del ritiro di una delle 5 società di atletica del capoluogo, che avrebbero dovuto gestire la struttura riunite in consorzio. “Secondo AW, a fare un passo indietro, sarebbe stata la Atletica Promotion L’Aquila.

Pare proprio che l’assessore Iorio come assessore non riesca a far partorire nessuno dei suoi progetti. Non solo la notizia della riapertura a pagamento di Piazza d’Armi, uno dei pochi polmoni verdi della città, aveva suscitato molte polemiche ma, come anticipato a novembre da laquilablog, i costi di gestione del nuovo campo sarebbero stati difficilmente sopportabili delle piccole polisportive aquilane.

Quando lanciammo l’allarme, la Iorio è andata avanti imperterrita, emozionandosi come una liceale davanti alla tribuna nuova di zecca con i sedili di plastica colorati a formare una gigantesca scritta ‘L’Aquila’.

“Oh signora mia quanto sono stata brava!”, avrà detto al suo nume tutelare Giampaolo Arduini, che la segue e la dirige da dietro le quinte mentre progettava la sua campagna elettorale per la Regione.

Ma nessun problema: gli aquilani sono sempre stati riconoscenti, soprattutto con gli impreparati. E davanti questo ennesimo fallimento, tra due mesi sapranno sicuramente chi votare.

“Profondo rammarico per l’interruzione del percorso di condivisione che avrebbe dovuto portare le quattro società sportive operanti nel settore dell’atletica a raggiungere un accordo, sotto la supervisione del Comune, ai fini della gestione del campo di atletica di Piazza d’Armi”. È quanto ha dichiarato l’assessore comunale allo Sport Emanuela Iorio.

IORIO: “ATTIVEREMO PROCEDURE PER INDIVIDUARE GESTORE” – “INTANTO APERTURA CON GESTIONE PROVVISORIA”

“L’individuazione di un percorso partecipato, – ha proseguito l’assessore – con il coinvolgimento diretto delle realtà locali, è stata il frutto di una precisa volontà dell’amministrazione, volta a garantire un giusto ruolo di queste ultime nella gestione di una struttura che costituisce, da sempre, il cuore dell’attività sportiva cittadina e che restituiamo alla fruizione più moderna e funzionale a seguito degli interventi di rifacimento. Purtroppo, a fronte di una lunga e serrata fase di confronto e di condivisione che ha visto impegnate le società e il settore comunale competente per cinque mesi, alla vigilia della stesura della convenzione, abbiamo appreso con stupore e con estrema costernazione che le società non sono riuscite a pervenire ad un accordo, necessario e propedeutico all’affidamento della struttura. A questo punto attiveremo immediatamente le procedure per individuare un gestore ma, stanti i tempi tecnici legati agli adempimenti amministrativi e agli obblighi di legge, stiamo lavorando per una soluzione che consenta, attraverso una gestione provvisoria, di riaprire subito il campo di atletica, dato che la bella stagione, ossia quella di massima fruizione della struttura, è ormai alle porte. Spiace dover constatare – ha concluso l’assessore – che, per ragioni indipendenti dall’amministrazione comunale, è stato perso del tempo prezioso”.

Condividi